Course 2005-2006 a.y.

5251 - CONTABILITA' E PRINCIPI INTERNAZIONALI [INTERNATIONAL ACCOUNTING]


CLEA - CLAPI - CLEFIN - CLELI - CLEACC - DES - CLEMIT - DIEM - CLSG

Department of Accounting

Course taught in Italian

Go to class group/s: 31
CLEA (6 credits - I sem. - AI) - CLAPI (6 credits - I sem. - AI) - CLEFIN (6 credits - I sem. - AI) - CLELI (6 credits - I sem. - RR) - CLEACC (6 credits - I sem. - AI) - DES (6 credits - I sem. - AI) - CLEMIT (6 credits - I sem. - AI) - DIEM (6 credits - I sem. - AI) - CLSG (6 credits - I sem. - AI)
Course Director:
MAURIZIO PINI

Classi: 31 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: MAURIZIO PINI


Obiettivi formativi del corso

Il corso si prefigge l'obiettivo d'impartire un novero specialistico di conoscenze ragioneristiche che sono rese oltremodo attuali sia per le libere professioni sia per la gestione aziendale tanto dai processi di internazionalizzazione delle imprese quanto dalla tendenza alla globalizzazione dei mercati e dunque anche della cultura contabile.
Piu' specificamente, il ventaglio degli argomenti trattati nel corso e' focalizzato attorno a taluni momenti formativi cosi' sinteticamente configurabili:

  • la disamina critica circa l'origine culturale e le caratteristiche operative che ora favoriscono ed ora ostacolano la convergence survey dei bilanci d'esercizio redatti nei principali paesi del mondo, operandone una modellizzazione funzionale rispetto alle salienti caratteristiche metodologiche e contenutistiche; cio', con segnato riguardo anche all'esperienza di paesi che - a motivo delle proprie vicende storiche e socio-economiche, quali ad esempio Russia e Cina - solamente in tempi recenti paiono avere maturato sensibilita' per i temi dell'accountancy development e dell'accountability practice;
  • un ragionato country benchmark attinente al differenziale strutturale e comunicazionale di bilancio che insiste tra il modello IASB e la realta' dei principali paesi extra-europei;
  • la considerazione delle implicazioni informativo-contabili comportate da talune notevoli forme di coazione aziendale che intervengono tra imprese operanti con differenti monete di conto, materiantesi nei modelli di contabilita' plurivalutaria a differenziazione settoriale infra-aziendale;
  • l'osservazione dei segnati riflessi informativo-contabili che promanano dalle politiche di transfer pricing svolte a livello internazionale, anche alla luce delle piu' recenti disposizioni normative in materia.

In coerenza con l'obiettivo e con l'oggetto sopra specificati, il corso risulta impostato per singole aree tematiche, ognuna delle quali puo' anche essere considerata relativamente autonoma e monografica.
Il programma del corso e' costantemente rivisto in modo da poter risultare massimamente funzionale riguardo ai fabbisogni operativi delle aziende che operano in un contesto internazionale.


Programma sintetico del corso

  • Globalizzazione della cultura contabile ed accountancy development.
  • Armonie ed asintonie nell'institutional disclosure dei bilanci secondo overview di tipo internazionale.
  • I sistemi contabili multivalutari.
  • Politiche di bilancio e politiche di transfer pricing. Il Rapporto OCSE '95.

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame

Prova scritta e orale.

Testi d'esame

  •  M. PINI, Raccolta di letture e note didattiche, su Weblearning Bocconi (con ipotesi di stampa presso primario editore italiano, testo in italiano ed inglese).
  •  L.H. RADEBAUGH, S.J. GRAY, International Accounting and Multinational Enterprises, Wiley, 2002, 5a ed.
Exam textbooks & Online Articles (check availability at the Library)
Modificato il 18/10/2006 03:46