Facebook pixel
Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Course 2021-2022 a.y.

30017 - FINANZA AZIENDALE / CORPORATE FINANCE

Department of Finance

Classes 31 and 32 are reserved to exchange students


For the instruction language of the course see class group/s below

Go to class group/s: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8

CLEAM (6 credits - I sem. - OB  |  SECS-P/09)
Course Director:
ALESSANDRO FROVA

Classi: 1 (I sem.) - 2 (I sem.) - 3 (I sem.) - 4 (I sem.) - 5 (I sem.) - 6 (I sem.) - 7 (I sem.) - 8 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 1: LEONARDO ETRO, Classe 2: ALESSANDRO FROVA, Classe 3: ALESSANDRO FROVA, Classe 4: GIOVANNI WALTER PUOPOLO, Classe 5: FEDERICO PIPPO, Classe 6: CESARE CONTI, Classe 7: CLAUDIA ORSOLA TAMAROWSKI, Classe 8: EMANUELE TETI

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Conoscenze pregresse consigliate

Per una completa comprensione e per lo studio degli argomenti trattati nel corso, saranno utili e necessari alcuni temi trattati negli insegnamenti obbligatori dei primi due anni del CLEAM, che a lezione non saranno ritrattati. In particolare: - Principali indici di bilancio (indici di redditività, di liquidità, di rotazione, della struttura finanziaria) (argomento ripreso nella sezione 3.3 del libro di testo del corso) - Attualizzazione e capitalizzazione finanziaria (argomento ripreso nel capitolo 4 del libro di testo del corso) - Principali indicatori di statistica descrittiva (varianza, covarianza, indice di correlazione) (argomento ripreso nella sezione 9.5 del libro di testo).


Mission e Programma sintetico
MISSION

Il corso analizza i principi e gli strumenti delle decisioni aziendali di investimento e di finanziamento con il fine di verificare il loro contributo alla creazione di valore per gli azionisti. In particolare, vengono illustrati i modelli teorici fondamentali e la loro concreta applicazione nelle scelte tipiche della finanza aziendale: le decisioni di investimento (capital budgeting), l’individuazione di una corretta misura del costo del capitale, la scelta del grado di leva finanziaria (capital structure) e la politica dei dividendi, ovvero i principali campi di attività della Direzione Finanziaria. I contenuti del corso si articolano in tre moduli, che sviluppano a livello teorico ed applicativo i concetti essenziali della finanza aziendale: o Cenni di analisi di bilancio o Valore delle azioni e delle decisioni di investimento. o Rischio e rendimento, costo del capitale. o Struttura del capitale e politica dei dividendi. Tali concetti sono necessari per affrontare le scelte fondamentali della finanza aziendale, sia quelle della gestione ordinaria che quelle della cosiddetta finanza straordinaria, approfondite negli opzionali di "Pianificazione finanziaria e analisi degli investimenti”, “Valutazione delle aziende”, “International project finance”, “Finanza straordinaria”.

PROGRAMMA SINTETICO
  • Introduzione alla finanza aziendale e corporate governance. Obiettivi dell’impresa.
  • Analisi di bilancio: riclassificazioni, rendiconto finanziario e pianificazione a lungo termine.
  • Come valutare obbligazioni ed azioni.
  • Criteri di valutazione degli investimenti.
  • Analisi del rischio, opzioni reali e scelte di investimento.
  • Rischio e rendimento: il capital asset pricing model.
  • Modelli fattoriali ed APT: cenni.
  • Costo del capitale, stima e determinanti del beta.
  • Struttura finanziaria e valore dell’impresa: i modelli di base.
  • Struttura finanziaria e limiti all’indebitamento.
  • Costo del capitale, valore dell’impresa e decisioni di investimento: legami con il grado di indebitamento.
  • La politica di distribuzione degli utili.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...

Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...

 

  • Comprendere diverse accezioni di obiettivi dell’azienda
  • Comprendere la differenza fra reddito e flusso di cassa.
  • Considerare adeguatamente il valore finanziario del tempo.
  • Affrontare problematiche di capital budgeting.
  • Comprendere i legami fra rischio e rendimento.
  • Calcolare  il costo del capitale delle azioni e il costo medio ponderato del capitale
  • Individuare le conseguenze delle scelte di indebitamento.
  • Affrontare il tema della struttura finanziaria/capital structure.
  • Distinguere fra valore di mercato e valore contabile di un'azienda.
  • Confrontare vantaggi e svantaggi della distribuzione di dividendi e del riacquisto di azioni proprie.
  • Comprendere i limiti della finanza tradizionale e le implicazioni della finanza comportamentale.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...

Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...

 

  • Calcolare i flussi di cassa.
  • Applicare le formule di attualizzazione e capitalizzazione.
  • Valutare la convenienza degli investimenti.
  • Calcolare il costo del capitale utilizzando parametri di mercato.
  • Calcolare il valore delle azioni/imprese e delle obbligazioni.
  • Calcolare l'impatto della leva finanziaria sul valore dell’impresa.
  • Applicare diversi metodi di valutazione dell'equity e del capitale investito.
  • Comprendere la rilevanza della finanza aziendale in tutte le scelte strategiche dell'impresa.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Testimonianze (in aula o a distanza)
  • Esercitazioni (esercizi, banche dati, software etc.)
DETTAGLI
  • Le testimonianze possono essere svolte nelle singole classi in base alla valutazione dei singoli docenti.
  • Le esercitazioni sono svolte ad ulteriore supporto dello svolgimento di casi ed esercizi da parte dei docenti di aula.

Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •   x x
  • Assignment di gruppo (relazione, esercizio, dimostrazione, progetto etc.)
  •   x x
    STUDENTI FREQUENTANTI
    • Gli studenti che frequenteranno almeno il 75% delle lezioni del corso potranno sostenere l’esame in modalità frequentanti negli appelli di dicembre (per le categorie di studenti ammesse all’appello), gennaio e febbraio.
    • Nelle sessioni d'esame da frequentanti, gli studenti avranno due alternative di valutazione:
      1. Con esame scritto (generale o due parziali, come descritto sotto) (31 punti);
      2. Con esame scritto e lavoro di gruppo (31 punti ciascuno). Il voto finale sarà pari alla media ponderata delle due parti, dove l’esame scritto ha un peso dell’80%, e solamente se il punteggio del lavoro di gruppo è superiore a quello dell’esame scritto. In altri termini, il lavoro di gruppo (assignment) contribuirà al voto finale solamente se il relativo voto sarà superiore al voto conseguito con la/le prove scritte. Maggiori dettagli saranno forniti nel programma d’aula.

    L’esame scritto

    • Gli studenti possono svolgere l’esame in due prove parziali o in un’unica prova generale. Lo studente può sostenere la seconda prova parziale solamente se ha superato la prima.
    • Il voto finale dell’esame scrittoè dato dalla media aritmetica delle due prove arrotondata per eccesso. 
    • Durante le sessioni d’esame di dicembre, gennaio e febbraio, sarà possibile sostenere una sola volta la seconda prova parziale o la prova generale frequentanti. Di conseguenza, gli studenti che si ritirano o non superano la prova da frequentanti al primo dei due appelli potranno sostenere l’esame nel seguente appello soltanto in modalità generale da non frequentanti. Invece, gli studenti che sono iscritti ma assenti al primo appello parziale/generale frequentanti potranno iscriversi alla prova generale frequentanti al seguente appello.
    • L'esame è class specific, ma verte sostanzialmente sui medesimi contenuti illustrati nel programma sintetico. Il programma comprende i materiali di classe e l'intero libro di testo.
    • Negli appelli d’esame che saranno sostenuti a distanza, la prova si svolgerà nella modalità scritta sotto il monitoraggio di Respondus Monitor. Quando sarà possibile, in base alle decisioni dell’università, tornare a sostenere gli appelli d’esame interamente in presenza o in modalità ibrida, sarà comunicata una dettagliata struttura della prova scritta in presenza, tramite un aggiornamento del programma d’insegnamento pubblicato sul sito Bocconi e del programma d’aula disponibile in Blackboard.
    • La prova sarà formata da:
      • 16 domande a risposta multipla (4 risposte possibili), da 1 punto ciascuna, volte a verificare la conoscenza e la comprensione di specifici argomenti teorici ed applicativi.
      • 2 domande aperte, di natura teorica, da 4 punti ciascuna, rispetto alle quali lo studente dovrà sviluppare sinteticamente un ragionamento su alcuni dei concetti chiave della materia. Le risposte dovranno essere scritte nell'apposito spazio disponibile.
      • 1 esercizio da 7 punti.
    • La durata della prova è di 60 minuti.
    • A chi otterrà un punteggio pari a 31 punti verrà assegnata la lode. 

     

    Il lavoro di gruppo

    • Nel corso delle esercitazioni del corso sarà proposto un lavoro di gruppo facoltativo, che gli studenti svolgeranno e consegneranno prima dell’esame. Ulteriori dettagli sulla formazione dei gruppi e sullo svolgimento del lavoro saranno forniti nelle prime sessioni del corso.

    I docenti e gli esercitatori potranno verificare l’effettivo svolgimento del lavoro con delle presentazioni dei lavori svolti in aula

    STUDENTI NON FREQUENTANTI
    • L'esame, proposto in un’unica prova generale (31 punti) che verte sull'intero libro di testo.
    • Negli appelli d’esame che saranno sostenuti a distanza, la prova si svolgerà nella modalità scritta sotto il monitoraggio di Respondus Monitor. Quando sarà possibile, in base alle decisioni dell’università, tornare a sostenere gli appelli d’esame interamente in presenza o in modalità ibrida, sarà comunicata una dettagliata struttura della prova scritta in presenza, tramite un aggiornamento del programma d’insegnamento pubblicato sul sito Bocconi e del programma d’aula disponibile in Blackboard.
    • La prova sarà formata da:
      • 16 domande a risposta multipla (4 risposte possibili), da 1 punto ciascuna, volte a verificare la conoscenza e la comprensione di specifici argomenti teorici ed applicativi.
      • 2 domande aperte, di natura teorica, da 4 punti ciascuna, rispetto alle quali lo studente dovrà sviluppare sinteticamente un ragionamento su alcuni dei concetti chiave della materia. Le risposte dovranno essere scritte nell'apposito spazio disponibile.
      • 1 esercizio da 7 punti.
    • La durata della prova è di 60 minuti.
    • A chi otterrà un punteggio pari a 31 punti verrà assegnata la lode. 

    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI
    • D. Hillier, S. Ross, R. Westerfield, et al., Corporate Finance, (a cura di S. Frova), McGraw-Hill, 2018, terza edizione italiana.
    • Materiale vario (letture, esercizi, domande multiple, ecc) postati su Bboard nelle singole classi.
    • Per chi lo desiderasse è inoltre disponibile una dispensa redatta da E. Teti, Finanza Aziendale – Dispensa Domande Multiple,  EGEA My Books – Tools, 2018, contenente innumerevoli esempi di domande multiple e le relative soluzioni.
    STUDENTI NON FREQUENTANTI
    • D. Hillier, S. Ross, R. Westerfield, et al., Corporate Finance, (a cura di S. Frova), McGraw-Hill, 2018, terza edizione italiana.
    • Materiale vario (letture, esercizi, domande multiple, ecc) postati su Bboard della classe assegnata.
    • Per chi lo desiderasse è inoltre disponibile una dispensa redatta da E. Teti, Finanza Aziendale – Dispensa Domande Multiple, EGEA My Books – Tools, 2018, contenente innumerevoli esempi di domande multiple e le relative soluzioni.

     

    Modificato il 26/07/2021 11:21