Course 2019-2020 a.y.

20158 - ORGANIZZAZIONE D'IMPRESA / ORGANIZATION

Department of Management and Technology


For the instruction language of the course see class group/s below
Go to class group/s: 31
M (6 credits - II sem. - OBCUR  |  SECS-P/10)
Course Director:
ROSSELLA CAPPETTA

Classi: 31 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: ROSSELLA CAPPETTA

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Class-group lessons delivered  on campus

Conoscenze pregresse consigliate

Non vi sono prerequisiti specifici alla frequenza del corso. Tuttavia, la conoscenza di base dei concetti di economia aziendale e' di supporto allo svolgimento delle attività previste nel corso.

Mission e Programma sintetico

MISSION

“Organizzazione d’Impresa” è un corso avanzato di analisi e progettazione delle strutture organizzative. Le strutture organizzative sono il modo attraverso cui le strategie di impresa trovano implementazione, perché esse permettono l’individuazione e l’attuazione delle responsabilità sulle attività della catena del valore. Come sosteneva già molti anni fa, Alfred Chandler, la struttura organizzativa è un fatto fondativo dell’essere impresa ‘moderna’. Essa racconta innanzitutto dell’insieme delle responsabilità che l’impresa ha definito per raggiungere gli obiettivi di valore. E per questo motivo si può affermare che non esiste impresa senza struttura organizzativa e che non ci può essere strategia efficace senza identificazione rigorosa delle responsabilità organizzative. Per valutare le decisioni organizzative, in questo corso adotteremo la prospettiva del valore 'condiviso' (economico e sociale insieme) e valuteremo le scelte organizzative alla luce del valore che esse contribuiscono a generare per i diversi ‘portatori di diritti’. L'obiettivo principale di questo corso è quello di fornire agli studenti le logiche e gli strumenti per condurre analisi e per prendere decisioni organizzative in grado di supportare in modo efficace l'implementazione della catena del valore di impresa.

PROGRAMMA SINTETICO

Il corso si focalizza sui modelli di analisi e progettazione dell'organizzazione interna dell'impresa e sui modelli di analisi e progettazione dei confini di impresa. I principali argomenti affrontati nel corso sono: 

  • Modelli e tecniche di analisi e progettazione interna di tipo 'contingente', a partire dall'analisi dell contesto in cui l'impresa è inserita.
  • Modelli e tecniche di analisi e progettazione interna di tipo 'zero based', a partire dall'allocazione 'bottom up' delle attività della catena del valore di impresa.
  • Modelli e tecniche di analisi e progettazione interna di tipo 'comparativo', a partire dall'analisi 'top down' delle strategie di impresa.
  • Modelli e tecniche di analisi e progettazione dei confini di impresa, a partire dall'analisi delle risorse e dei costi di transazione.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)

CONOSCENZA E COMPRENSIONE

Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Comprendere il nesso fra strategia di impresa, organizzazione e generazione di valore 'condiviso'.
  • Distinguere le principali dimensioni organizzative: la differenziazione orizzontale, la differenziazione verticale, la formalizzazione, la centralizzazione, il criterio di specializzazione e il grado di esternalizzazione.
  • Riconscere e valutare le interdipendenze e le similarità di specializzazione tecnica fra le attività della catena del valore di impresa.
  • Identificare e valutare i principali tipi di macro-struttura organizzativa: dalle forme funzionali a quelle divisionali a quelle matriciali.
  • Identificare e valutare i principali tipi di meccanismi di coordinamento: dai comitati agli organi di integrazione full-time.
  • Descrivere le variabili alla base della scelta fra internalizzazione ed esternalizzazione delle attività della catena del valore di impresa.

CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE

Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Analizzare e valutare l’organizzazione interna (la struttura organizzativa e i principali meccanismi interni) ed esterna (i confini di impresa e i meccanismi di gestione delle relazioni inter-organizzative).
  • Diagnosticare e modellizzare i problemi e le criticità organizzative.
  • Analizzare il contesto e la strategia di impresa per valutarne le implicazioni organizzative.
  • Progettare l’organizzazione a partire dalla attribuzione di responsabilità sulla catena del valore scelta dall'impresa.

Modalità didattiche

  • Lezioni frontali
  • Analisi casi studio / Incidents guidati (tradizionali, multimediali)

DETTAGLI

La scelta didattica alla base del corso Organizzazione d’Impresa prevede l’utilizzo di un insieme di metodi differenziati per i diversi momenti del ciclo di apprendimento dell’aula. Con una sequenza progettata intenzionalmente, si attiva un mix di metodi attivi e metodi più tradizionali (lezione frontale). Per la didattica attiva sono utilizzati incident, casi, mini-casi ed esercitazioni (contenuti in una specifica dispensa di supporto al corso).

  • Gli incident didattici sono brevi storie descrittive di una situazione manageriale problematica. Derivano da una rielaborazione a cura del docente di articoli tratti da riviste divulgative per manager. Sono poi distribuiti in aula durante la lezione e discussi talvolta prima in piccoli gruppi o direttamente in plenaria. Quando è prevista la modalità di discussione in piccoli gruppi, il docente può richiedere ad ogni gruppo l'elaborazione di un risultato specifico (nella forma tipicamente di un organigramma)
  • Anche i casi e i minicasi sono storie di imprese con una problematica manageriale, ma sono scritti in modo originale attraverso interviste ai manager e l'analisi di documenti interni di impresa. Quando è prevista la modalità di discussione in piccoli gruppi, il docente può richiedere ad ogni gruppo l'elaborazione di un risultato specifico (nella forma tipicamente di un organigramma). A differenza dei minicasi, i casi necessitano di lettura e preparazione individuale prima della sessione in aula
  • Le esercitazioni sono brevi storie di impresa costruite ad hoc per il corso, al solo fine di effettuare una verifica di apprendimento in aula in modalità di auto-valutazione.

Metodi di valutazione dell'apprendimento

  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
    x

STUDENTI FREQUENTANTI

La valutazione degli studenti in modalità 'frequentante' è svolta attraverso un esame scritto finale. La prova scritta per gli studenti in modalità ‘frequentante’ è articolata in 3 parti:

  1. La prima parte è costituita da un minicaso con domande  aperte di analisi e di riprogettazione e i relativi organigrammi da disegnare; il minicaso è volto a verificare lo sviluppo della capacità di analisi e progettazione della struttura organizzativa di una impresa a partire dall'analisi strategica.
  2. La seconda parte è costituita da un esercizio di progettazione (interna o dei confini esterni); l'esercizio è volto a verificare lo sviluppo della capacità di analisi e progettazione della struttura organizzativa di una impresa a partire dall'analisi delle attività o lo sviluppo della capacità di analisi e progettazione dei confini esterni di impresa.
  3. La terza parte è costituita da due domande aperte per descrivere le problematiche teoriche affrontate e svilupparne una esemplificazione; le domande aperte sono volte a verificare lo sviluppo delle conoscenze teoriche affrontate nel corso e della capacità di applicarle ad esempi concreti.

STUDENTI NON FREQUENTANTI

La valutazione degli studenti in modalità 'non frequentante' è svolta attraverso un esame scritto finale. La prova scritta per gli studenti in modalità ‘non frequentante’ è articolata in 2 parti:

  1. La prima parte è costituita dalla richiesta di un commento critico a minicasi ed incident; il commento al minicaso/incident è volto a verificare lo sviluppo della capacità di applicazione dei concetti teorici di organizzazione appresi attraverso lo studio del libro.
  2. La seconda parte è costituita da domande aperte di natura prevalentemente teorica (afferente agli argomenti esposti in tutti i capitoli del libro); le domande aperte sono volte a verificare lo sviluppo delle conoscenze teoriche alla base del corso e della capacità di esemplificarle.

Materiali didattici


STUDENTI FREQUENTANTI

Per gli studenti in modalità "frequentante" il corso utilizza una didattica attiva, ancorata al libro di testo:

  • G. JONES, Organizzazione: teoria, progettazione, cambiamento, (ed. italiana a cura di G. SODA), Egea, 2012 (con particolare riferimento ai capitoli 1,2,3,4,5,6,8,9 e 10, numerati come da II ed., 2012, del libro).

Il libro di testo è affiancato da una dispensa:

  • R. CAPPETTA (a cura di), Organizzazione d'impresa - Letture, casi, minicasi e incident per un apprendimento attivo, Egea, che integra i contenuti del libro con casi, minicasi ed incident progettati ad hoc per il corso.

STUDENTI NON FREQUENTANTI

Per gli studenti in  modalità "non frequentante" il testo di riferimento è :

  • G. JONES, Organizzazione: teoria, progettazione, cambiamento, (ed. italiana a cura di G. SODA) Egea, 2012 (Tutti i capitoli del libro sono oggetto di studio e di valutazione).
Modificato il 04/06/2019 09:42