Info
Logo Bocconi

Course 2016-2017 a.y.

50118 - DIRITTO CIVILE - CONTRATTI INTERNAZIONALI E JOINT VENTURE [CIVIL LAW - INTERNATIONAL CONTRACTS AND JOINT VENTURE]


CLMG - M - IM - MM - AFC - CLEFIN-FINANCE - CLELI - ACME - DES-ESS - EMIT - GIO
Department of Law

Course taught in Italian


Go to class group/s: 31

CLMG (8 credits - I sem. - OP  |  16 credits IUS/01) - M (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/01) - IM (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/01) - MM (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/01) - AFC (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/01) - CLEFIN-FINANCE (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/01) - CLELI (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/01) - ACME (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/01) - DES-ESS (6 credits - I sem. - OP  |  12 credits IUS/01) - EMIT (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/01) - GIO (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/01)
Course Director:
PIETRO SIRENA

Classi: 31 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: PIETRO SIRENA


Obiettivi formativi del corso
I contratti commerciali sono sempre più intensamente disciplinati dal diritto dell’Unione, il quale è applicabile non soltanto alle transazioni transfrontaliere, ma anche a quelle interne. In alcuni dei settori strategici dell’economia, e segnatamente in quello finanziario nelle sue diverse articolazioni, l’europeizzazione degli ordinamenti giuridici nazionali può ormai dirsi realizzata.
La conoscenza diretta delle grandi sentenze della Corte europea di giustizia e delle direttive in materia contrattuale, nonché delle decisioni della Commissione e dei regolamenti in materia antitrust, è quindi indispensabile per ricostruire la disciplina applicabile alla maggior parte delle transazioni commerciali, tenuto anche conto del primato del diritto dell’Unione su quello nazionale.
Il corso si propone pertanto di ricostruire la realtà normativa del diritto europeo dei contratti e di delineare le sue potenziali linee di sviluppo futuro, esaminandolo non solo dal punto di vista dei suoi contenuti precettivi (legge applicabile, obblighi di informazione e regole di trasparenza, validità delle clausole), ma anche da quello delle scelte di politica sociale ed economica e delle tecniche legislative, con particolare riguardo alla prospettiva di un codice civile europeo.

Programma sintetico del corso
  • Il modello di una “società basata sul diritto privato” nella costituzione economica europea.
  • La giurisprudenza della Corte di giustizia sulla libertà contrattuale. Il principio di effettività e il “linguaggio dei rimedi”.
  • I limiti della libertà contrattuale: i divieti di discriminazione e la tutela dei diritti fondamentali dell’uomo.
  • La scelta della legge applicabile al contratto: la struttura multilivello del diritto europeo e la concorrenza tra gli ordinamenti giuridici nazionali.
  • Il diritto comune agli ordinamenti giuridici degli Stati membri. Il c.d. soft law: i Principles of European Contract Law, il Draft Common Frame of Reference (DFCR).
  • Il diritto europeo dei contratti stipulati tra professionisti e consumatori (business to consumer). Parte generale: la fase delle trattative e gli obblighi informativi, i procedimenti di formazione dell’accordo, la validità delle clausole. Parte speciale: i tipi contrattuali (con particolare riguardo al progetto di un diritto comune europeo delle vendite).
  • Il diritto europeo dei contratti stipulati tra professionisti (business to business): la rilevanza contrattuale dei divieti antitrust (le clausole e gli accordi di esclusiva). La rilevanza contrattuale della regolazione del mercato (la vigilanza e i poteri delle Autorità Indipendenti, con particolare riguardo all’Unione bancaria).

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame

L’esame è orale. Si svolgerà mediante domande sui temi che rientrano negli obiettivi formativi del corso e la richiesta di spiegare e commentare un testo legislativo o giurisprudenziale sul diritto europeo dei contratti.
Agli studenti frequentanti sarà altresì chiesto di preparare durante il corso un breve elaborato su un tema concordato con il docente, il quale potrà essere valutato come prova parziale sulla parte corrispondente del programma.


Testi d'esame
Per gli studenti frequentanti:
L’esame finale deve essere preparato sulla base delle sentenze, le direttive, i regolamenti e gli altri materiali che saranno studiati e discussi nel corso delle lezioni. I testi saranno distribuiti in aula e messi a disposizione mediante il sito di e-learning. Saranno altresì consigliate letture facoltative di integrazione e di approfondimento.

Per gli studenti non frequentanti:
  • G. ALPA, M. ANDENAS, Fondamenti del diritto privato europeo, in Trattato di diritto privato, (a cura di G. Iudica, P.Zatti), Giuffrè, Milano, ult. ed., (pp. 1-412 e pp. 539-730);
  • P. SIRENA, Il diritto dei contratti nello spazio giuridico europeo, in Le libertà fondamentali dell’Unione europea e il diritto privato, (a cura di Mezzanotte), Roma Tre-Press, Roma, 2016, (pp. 121-142) (liberamente accessibile al sito http://ojs.romatrepress.uniroma3.it/index.php/liberta).
Modificato il 21/04/2016 16:41