Info
Logo Bocconi

Course 2017-2018 a.y.

20125 - CHANNEL MARKETING (Evoluzione del commercio, analisi e progettazione) / CHANNEL MARKETING (Trade evolution, analysis and planning)


MM
Department of Marketing


For the instruction language of the course see class group/s below

Go to class group/s: 8 - 9 - 10

MM (6 credits - I sem. - OB  |  4 credits SECS-P/08  |  2 credits SECS-P/12)
Course Director:
SANDRO CASTALDO

Classi: 8 (I sem.) - 9 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 8: SANDRO CASTALDO, Classe 9: KARIN MARIA LAURA ZAGHI

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Obiettivi formativi del corso

Oggetto principale del corso sono le scelte strategiche ed operative connesse alla configurazione e alla gestione dei canali distributivi, analizzate in una prospettiva dinamico evolutiva e mediante la realizzazione di un progetto di innovazione distributiva. Il progetto, che prevede una competizione fra gruppi appartenenti a più Università nazionali e internazionali (Think Tank), permette di applicare nella pratica i concetti e i modelli presentati durante le lezioni.
Il corso è diviso in tre parti.

La prima parte illustra la struttura del settore commerciale e le funzioni da esso svolte nel contesto economico, analizzando gli output dei processi produttivi e le logiche gestionali tipiche delle imprese distributive.
La seconda parte affronta il tema della gestione dei canali distributivi trattando le problematiche relative all’architettura dei canali, alla gestione della multicanalità e al trade marketing.
L’ultima parte del corso è dedicata all’analisi dell’evoluzione storica della distribuzione e all’esplorazione delle nuove frontiere dell’intermediazione commerciale con la trattazione delle principali tipologie di innovazioni che coinvolgono le imprese commerciali, tra cui il fenomeno delle marche commerciali.


Risultati di Apprendimento Attesi
Clicca qui per visualizzare i risultati di apprendimento attesi dell'insegnamento

Programma sintetico del corso
  • Il concetto di canale distributivo e le funzioni svolte dagli intermediari commerciali.
  • Le utilità e i servizi commerciali prodotti dai canali distributivi.
  • La struttura del settore commerciale e le sue dinamiche evolutive.
  • I formati distributivi e le forme aziendali.
  • Tipologie di beni, processo d'acquisto e servizi commerciali.
  • Le strategie competitive e il marketing dell’impresa commerciale.
  • Il design dei canali e le politiche distributive.
  • Le nuove frontiere del channel marketing: la gestione della multicanalità e il trade marketing.
  • Il retailing in prospettiva storica: il sistema distributivo italiano nel XX secolo.
  • L’innovazione nelle imprese commerciali.
  • La marca commerciale.

Modalità didattiche
Clicca qui per visualizzare le modalità didattiche

Modalità di accertamento dell'apprendimento
Clicca qui per visualizzare le modalità di accertamento dell'apprendimento

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame
Per i frequentanti
  • Progetto sul campo: 40%.
  • Esame finale: 60%.
Il progetto sul campo consiste nella realizzazione di un progetto innovativo di un concept a livello distributivo. Il progetto dovrà interessare alcune aree di innovazione che saranno presentate in dettaglio all’avvio della competizione. I migliori progetti svolti nell’ambito del corso avranno accesso alla competizione internazionale. Essi saranno poi valutati da una giuria di esperti e manager di alto livello. Sarà individuato un vincitore per ciascuna delle cinque categorie di innovazione. I migliori progetti risultanti dalla competizione internazionale saranno premiati e pubblicati su Gdo Week, rivista specializzata nel settore della distribuzione.
L’esame verrà svolto in forma scritta. Esso è composto da alcuni brevi casi aziendali, che dovranno essere risolti dai discenti, alcune domande aperte e multiple choice riferite ai concetti, ai modelli e ai casi discussi in aula.

Per i non frequentanti
Esame finale svolto in forma scritta. Esso è composto da alcuni brevi casi aziendali, che dovranno essere risolti dai discenti, alcune domande aperte e multiple choice riferite ai concetti, ai modelli e ai casi contenuti nei testi e nei materiali d’esame

Testi d'esame
Per frequentanti
  • S. CASTALDO (a cura di), Retail & Channel Management, Milano, Egea, 2008.
  • R. VARALDO, D. FORNARI, L'evoluzione dei rapporti industria distribuzione. Dalla cooperazione al conflitto, in Sinergie n. 46, 1998, pp. 21-49 (http://lib.unibocconi.it/screens/course_ita.html).

Per non frequentanti

  • S. CASTALDO (a cura di), Retail & Channel Management, Egea, Milano, 2008.
  • S. CASTALDO, C. MAURI (a cura di), Innovazione, experience, partnership. Casi di innovazione nel retail, Milanop, Franco Angeli, 2007, parte I e parte II (esclusa la parte III, capp. 8,9 e 10).
  • R. VARALDO, D. FORNARI, L'evoluzione dei rapporti industria distribuzione. Dalla cooperazione al conflitto, in Sinergie n. 46, 1998, pp. 21-49 (http://lib.unibocconi.it/screens/course_ita.html).
  • P. BATTILANI, Perchè il brutto anatroccolo non è diventato un cigno: la mancata trasformazione dal basso del settore distributivo italiano, in Imprese e Storia n. 33, 2006, pp. 111-160 (http://lib.unibocconi.it/screens/course_ita.html).
Modificato il 15/05/2017 12:16

Classes: 10 (I sem.)
Instructors:
Class 10: PAK YAN CHOI

Class group/s taught in English

Course Objectives

The course illustrates the strategic and operative choices in channel design and management. These choices are analysed in a dynamic and evolutionary perspective and by mean of a field project that allows student to apply in practice the theoretical topics developed in class. The field project is part of a competition (Think Tank) with other international Universities.
The course is divided into three parts.
In the introductory part, the key elements of a distribution channel (such as protagonists and flows) as well as its main economic functions are illustrated. The retailers' key management practices and their offer development process are discussed.
The second part focuses on channel management pointing out the main choices on: channel design, multichannel management and trade marketing.
The third part analyzes the historical evolution of distribution channels and its stages, by adopting an International perspective, and provides some insights on emerging trends among them, current innovations in retailing, in particular e-tailing and retail branding.


Intended Learning Outcomes
Click here to see the ILOs of the course

Course Content Summary
  • The definition of distribution channel and the economic functions developed by its protagonists. Flows, utilities and services produced by the distribution channels.
  • Structure of the retail sector and its evolution.
  • Distribution formats.
  • Types of goods, shopping process and commercial services. Competitive strategies in distribution and retail marketing. Channel design.
  • New frontiers channel management: multichannel distribution and trade marketing. A historical perspective on distribution channels.
  • Innovation in retailing. Advanced retail branding.

Teaching methods
Click here to see the teaching methods

Assessment methods
Click here to see the assessment methods

Detailed Description of Assessment Methods
For attending students
The final grade is composed of
  • Final exam (60%). The final exam is written without partial assessment. It is composed by open-questions and multiple-choice questions.
  • Field project (40%). The field project will be focused on retail innovation asking teamworks to draw a marketing plan for a new retail concept concerning some pre-defined innovation categories. The best field projects will be admitted to the international competition and they will be evaluated by a commission composed by retail experts and top managers. The best projects of the international competition will receive a prize and they will be published on ‘GDO week’, a leading specialized periodical on retail and distribution.

For non attending students

  • Individual written exam. The exam can involve case analysis and discussion.

Textbooks
Attending students
  • S. CASTALDO, M. GROSSO, K. PREMAZZI, Retail & Channel Marketing, Cheltenham UK, Edward Elgar, 2013.
  • G. BOYCE, S. VILLE, The Development of Modern Business, New York, Palgrave, 2002, pp. 175­-226.
  • E.BASKER (edited by), Handbook on the Economics of Retailing and Distribution, Cheltenham, Edward Elgar, 2016, pp. 368-­391 and 413-­432.

Non ­ attending students
  • S. CASTALDO, M. GROSSO, K. PREMAZZI, Retail & Channel Marketing, Edward Elgar, Cheltenham, UK, 2013.
  • B. ROSENBLOOM, Marketing Channels: A Management View, South­Western Masson OH, 2013, 8th Edition, Part 3 (chapters 9, 10, 11, 12, 13 and 14).
  • G. BOYCE, S. VILLE, The Development of Modern Business, New York, Palgrave, 2002, pp. 175-226.
  • E. BASKER (edited by), Handbook on the Economics of Retailing and Distribution, Cheltenham, Edward Elgar, 2016, pp. 157-­200; 368-­391 and 413-­432.
Last change 15/05/2017 12:22