Info
Logo Bocconi

Course 2018-2019 a.y.

50100 - DIRITTO COMMERCIALE (CORSO PROGREDITO) - SOCIETA' QUOTATE E MERCATI FINANZIARI [ADVANCED COMPANY AND BUSINESS LAW - LISTED COMPANIES AND FINANCIAL MARKETS LAW]

Department of Law

Course taught in Italian


Go to class group/s: 31

CLMG (6 credits - I sem. - OBS  |  IUS/04) - M (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/04) - IM (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/04) - MM (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/04) - AFC (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/04) - ACME (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/04) - DES-ESS (6 credits - I sem. - OP  |  12 credits IUS/04) - EMIT (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/04) - GIO (6 credits - I sem. - OP  |  IUS/04)
Course Director:
MARCO VENTORUZZO

Classi: 31 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: MARCO VENTORUZZO


Prerequisiti

Per i soli studenti iscritti al CLMG gli insegnamenti di Istituzioni di diritto privato e di Diritto commerciale sono propedeutici al corso DIRITTO COMMERCIALE (CORSO PROGREDITO) - SOCIETA' QUOTATE E MERCATI FINANZIARI


Mission e Programma sintetico
MISSION

Il corso illustra in modo analitico gli istituti fondamentali della disciplina delle società per azioni emittenti titoli quotati attraverso una selezione di temi che, nel delinearne in particolare i tratti peculiari della struttura giuridica, dell’organizzazione e del funzionamento, caratterizzano la disciplina dell’impresa che fa ricorso al mercato dei capitali. L’obiettivo è di fornire agli studenti le conoscenze necessarie per la comprensione dei principali problemi, anche di carattere applicativo, legati ai temi trattati, nonché di sviluppare una capacità d’analisi critica alla relativa disciplina essenziale nello svolgimento di attività di consulenze giuridica o della funzione legale nelle società.

PROGRAMMA SINTETICO
  • La disciplina degli emittenti quotati: la corporate governance degli emittenti, il Codice di Autodisciplina.
  • La disciplina degli emittenti nel diritto comune e secondo le norme speciali: la discplina degli assetti proprietari, azioni e categorie di azioni, patti parasociali, assemblea, consiglio i amministrazione, collegio sindacale, controlli esterni.
  • La disciplina degli emittenti secondo le norme del mercato finanziario: OPA, la disciplina della comunicazione di informazioni privilegiate.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Comprendere i principali problemi, anche di  carattere applicativo, legati ai temi trattati.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Sviluppare una capacità d'analisi critica della relativa disciplina essenziale nello svolgimento di attività di consulenza giuridica o della funzione legale nelle società.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Testimonianze (in aula o a distanza)
DETTAGLI

Le testimonianze si svolgono in aula.


Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale orale
  •     x
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    Le prove d'esame si svolgono in forma orale. Non sono previste prove parziali nè riconoscimenti di punti bonus per lavori di gruppo o per premio alla frequenza.


    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    L'insegnamento ha come testo di riferimenrto per la complessiva disciplina delle società per azioni emittenti titoli quotati il manuale di:

    • R. COSTI, La disciplina del mercato mobiliare, Giappichelli, Torino, ult. ed. (limitatamente ai capitoli VII e VIII).

    In aggiunta allo scopo di indurre gli studenti ad un approccio più approfondito alla materia oggetto d'insegnamento, è richiesto lo studio di prodotti di analisi giuridica differenti dallo strumento manualistico e dunque ogni istituto o argomento deve essere studiato sulla base - oltre che delle lezioni frontali e di quanto risportato nelle slide riassuntive, aventi funzione meramente orientativa e di sintesi - dei materiali di volta in volta comunicati dal docente durante il corso.

    Modificato il 07/06/2018 11:34