Info
Logo Bocconi

Course 2019-2020 a.y.

50096 - DIRITTO COMPARATO PUBBLICO [COMPARATIVE PUBLIC LAW]

CLMG
Department of Law

Course taught in Italian

Go to class group/s: 31

CLMG (9 credits - I sem. - OBS  |  IUS/21)
Course Director:
ARIANNA VEDASCHI

Classi: 31 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: ARIANNA VEDASCHI


Conoscenze pregresse consigliate

Si consiglia la conoscenza base del diritto costituzionale italiano ed europeo.


Mission e Programma sintetico
MISSION

Il corso si propone di offrire agli studenti un panorama storico e positivo della natura dei diritti, della loro protezione nei sistemi costituzionali e sovranazionali contemporanei e dei principali modelli utilizzati nel diritto pubblico contemporaneo. Tali finalità didattiche si pongono in linea con l’obiettivo di dotare lo studente degli strumenti conoscitivi utili a comparare gli ordinamenti giuridici dalla prospettiva pubblicistica, operazione dalla quale possono scaturire rilevanti profili di innovazione e miglioramento nell’ambito delle attività svolte nel contesto di qualsiasi professione legale. Inoltre, la discussione di casi pratici mira a sviluppare le abilità comunicative e di interazione degli studenti, nonché la loro capacità di team working, fin dallo stadio iniziale del loro percorso universitario.

PROGRAMMA SINTETICO
  • Il metodo e l’oggetto della comparazione.
  • Origini e vicende del costituzionalismo.
  • Forme di Stato e forme di governo.
  • I sistemi delle fonti.
  • Il potere giudiziario.
  • La giustizia costituzionale.
  • Le libertà e i diritti: linee evolutive in ottica comparata.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Identificare e discutere criticamente i modelli istituzionali utilizzati nel diritto pubblico contemporaneo.
  • Ripercorrere lo sviluppo storico dei diritti e dei loro sistemi di protezione in diversi ordinamenti giuridici.
  • Comprendere le dinamiche storiche e istituzionali dei sistemi europei e sovranazionali di protezione dei diritti.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Sviluppare un ragionamento giuridico tramite l’utilizzo del metodo comparato su temi pubblicistici.
  • Classificare e comparare diversi ordinamenti.
  • Svolgere attività di ricerca su argomenti giuridici, nonché di analisi dei temi proposti.
  • Sostenere e argomentare giuridicamente una posizione, grazie alla ricerca su temi indicati, approfonditi alla luce dello scenario comparato.
  • Esporre in pubblico e confrontarsi con eventuali domande e obiezioni.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Testimonianze (in aula o a distanza)
  • Visite esterne organizzate
  • Lavori/Assignment di gruppo
DETTAGLI

Oltre alle lezioni frontali, tenute dai docenti con il supporto di slides, nell’ambito del corso viene offerta agli studenti la possibilità di assistere a testimonianze esterne, da parte di esponenti di rilievo, provenienti dal mondo accademico e/o istituzionale. Inoltre, gli studenti frequentanti sono chiamati a svolgere lavori di gruppo da presentare e discutere in aula alla presenza dei docenti e della classe. Inoltre, compatibilmente con il raggiungimento di un numero sufficiente di studenti interessati e con la disponibilità dell’Istituzione, si organizza una visita presso un’Istituzione dell’Unione europea o del Consiglio d’Europa.


Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale orale
  •     x
  • Assignment di gruppo (relazione, esercizio, dimostrazione, progetto etc.)
  • x    
    STUDENTI FREQUENTANTI
    • L’esame in forma orale, vertente su tutto il programma del corso, è finalizzato a verificare la conoscenza e la comprensione da parte dello studente in relazione ai temi oggetto di spiegazione in aula, la sua capacità espositiva su argomenti di carattere tecnico, nonché le abilità di argomentazione e di analisi.
    • Per gli studenti frequentanti, si prevedono lavori di gruppo finalizzati a sviluppare la capacità dello studente di parlare in pubblico, anche rispondendo a domande e replicando a obiezioni, nonché la sua abilità di ricerca e di team working. Il risultato del lavoro di gruppo concorre con il voto dell’esame orale ai fini della valutazione finale.
    STUDENTI NON FREQUENTANTI

    Per gli studenti non frequentanti, l’intero esame si svolge tramite la prova in forma orale, che verifica la conoscenza e la comprensione in relazione ai temi oggetto di spiegazione in aula, la capacità espositiva su argomenti di carattere tecnico, nonché le abilità di argomentazione e di analisi.


    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI
    • Codice normativo: G. CERRINA, T.E. FROSINI, A. TORRE (cur.), Codice delle Costituzioni, CEDAM, ult. ed.
    • G.F. FERRARI, Le libertà. Profili comparatistici, Torino, Giappichelli, 2011 (limitatamente alle parti trattate in classe; maggiori informazioni vengono rese disponibili nel Syllabus all’inizio dei corsi).
    • P. CARROZZA, A. DI GIOVINE, G.F. FERRARI (cur.), Diritto costituzionale comparato, Roma-Bari, Laterza, ult. ed. (limitatamente alle parti trattate in classe; maggiori informazioni vengono rese disponibili nel Syllabus all’inizio dei corsi).
    STUDENTI NON FREQUENTANTI
    • Codice normativo: G. CERRINA, T.E. FROSINI, A. TORRE (cur.), Codice delle Costituzioni, CEDAM, ult. ed.
    • G.F. FERRARI, Le libertà. Profili comparatistici, Torino, Giappichelli, 2011.
    • P. CARROZZA, A. DI GIOVINE, G.F. FERRARI (cur.), Diritto costituzionale comparato, Roma-Bari, Laterza, ult. ed. (maggiori informazioni relativamente ai capitoli da studiare vengono rese disponibili nel Syllabus all’inizio dei corsi).

    Un testo a scelta fra:

    • N. BOBBIO, L’età dei diritti, Torino, Einaudi, ult. ed.
    • M. BARBERIS, Libertà, Bologna, il Mulino, ult. ed.
    Modificato il 12/06/2019 08:57