Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Course 2020-2021 a.y.

50024 - DIRITTO PENALE - MODULO 1 [CRIMINAL LAW - MODULE 1]

CLMG
Department of Law

Course taught in Italian


Go to class group/s: 19 - 20

CLMG (10 credits - I sem. - OB  |  IUS/17)
Course Director:
MELISSA MIEDICO

Classi: 19 (I sem.) - 20 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 19: MELISSA MIEDICO, Classe 20: TOMMASO TRINCHERA


Mission e Programma sintetico
MISSION

Il corso intende fornire agli studenti le nozioni di base del diritto penale relative al fatto di reato, ai criteri di attribuzione della responsabilità penale e di commisurazione della pena. Mira, in particolare, a consentire loro di acquisire la capacità di analizzare ed interpretare le norme di parte generale e speciale alla luce dei principi costituzionali e convenzionali, nonché di applicare tali norme e principi a casi concreti.

PROGRAMMA SINTETICO
  • Il reato: nozione e analisi sistematica.
  • Elementi oggettivi e soggettivi del fatto di reato.
  • Le circostanze aggravanti e attenuanti.
  • Le cause di esclusione dell’antigiuridicità.
  • Le cause di esclusione della colpevolezza.
  • Le cause di esclusione della punibilità.
  • Le norme estensive della punibilità: il tentativo, il reato omissivo improprio e il concorso di persone nel reato.
  • La responsabilità da reato degli enti.
  • Il concorso apparente di norme e il concorso di reati.
  • Il sistema sanzionatorio: tipologia, commisurazione ed esecuzione delle pene.
  • Responsabilità penale e principi costituzionali.
  • I limiti spaziali e temporali all’applicabilità della legge penale.
  • Diritto penale e fonti sovrannazionali.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Conoscere gli istituti della parte generale del diritto penale e i principi fondamentali della materia, anche in prospettiva costituzionale e sovranazionale (UE e CEDU).
  • Comprendere gli aspetti applicativi degli istituti penalistici di parte generale.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Sviluppare un’autonoma capacità di declinare le regole della parte generale con riferimento alle singole norme incriminatrici, applicandole a casi reali o fittizi, nonché di affrontare con i propri mezzi questioni giuridiche nuove attraverso la riflessione personale, lo studio della letteratura e la ricerca dei precedenti giurisprudenziali rilevanti, assumendo posizioni argomentate e giuridicamente sostenibili, attraverso l’uso di un linguaggio giuridico appropriato, scritto e orale.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Testimonianze (in aula o a distanza)
  • Visite esterne organizzate
  • Analisi casi studio / Incidents guidati (tradizionali, multimediali)
  • Altre attivita' d'aula interattive (role playing, business game, simulation, online forum, instant polls)
DETTAGLI

Nel corso delle lezioni gli studenti sono invitati a discutere assieme al docente sui possibili profili di rilievo penalistico di casi assegnati attraverso la piattaforma Bboard nei giorni precedenti. Con cadenza periodica, nel corso dell’intero semestre, sono distribuiti attraverso la piattaforma Board questionari (in forma di Task Sheet) per consentire agli studenti di autonomamente verificare l’effettivo apprendimento degli argomenti affrontati a lezione. Per gli interessati è organizzata una visita presso un istituto penitenziario lombardo (da valutare compatibilmente con l'evolversi dell'emergenza sanitaria). Sono previste testimonianze in classe di autorevoli ospiti.


Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •     x
  • Prova individuale orale
  •     x
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    L’esame finale consiste in una prova scritta su tutto il programma del corso che si articola come segue:

    • Analisi di un caso che contribuisce alla valutazione finale per un totale di 20 punti. Questa parte dell’esame consente di valutare la capacità dello studente di applicare in autonomia le singole norme incriminatrici a casi reali o fittizi, dimostrando di essere in grado di assumere posizioni giuridicamente sostenibili e di argomentarle attraverso il corretto uso del linguaggio giuridico.
    • Risposta a due domande di natura teorica che contribuiscono alla valutazione finale per un totale di 4 punti ciascuna. Questa parte dell’esame intende valutare le competenze teoriche acquisite dallo studente sulle nozioni di base del diritto penale relative al fatto di reato e ai criteri di attribuzione della responsabilità penale nonché la capacitò di analisi dei reati di parte speciale.
    • Risoluzione di un quesito su calcolo della pena e prescrizione che contribuisce alla valutazione finale per un totale di 3 punti. Questa parte dell’esame intende valutare le competenze acquisite dallo studente in materia di commisurazione della pena e calcolo dei termini di prescrizione.

    È prevista una successiva integrazione orale (facoltativa), che può aumentare o ridurre la valutazione conseguita nella prova scritta fino a tre punti. In questa (eventuale) fase d’esame, lo studente dovrà dimostrare di conoscere gli istituti del diritto penale di parte generale dimostrando di essere in grado di utilizzare un linguaggio appropriato anche nella forma orale.

     

    Durante lo svolgimento della prova scritta, è indispensabile l’utilizzo di un codice penale aggiornato (non commentato).


    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI
    • G. MARINUCCI, E. DOLCINI, Manuale di diritto penale. Parte generale, Milano, Giuffré, ultima edizione.
    • F. VIGANÒ, M. MIEDICO, T. TRINCHERA, Studiare sui casi. Materiali integrativi per il corso di diritto penale – Parte generale, Giappichelli, 2020
    • Casi e materiali caricati su Bboard durante il corso.
    • È indispensabile, fin dall'inizio delle lezioni, l'uso di un codice penale aggiornato.
    Modificato il 18/07/2020 12:15