Info
Logo Bocconi

Course 2019-2020 a.y.

50018 - DIRITTO COMMERCIALE [COMPANY AND BUSINESS LAW]

CLMG
Department of Law

Course taught in Italian

Go to class group/s: 19 - 20

CLMG (10 credits - II sem. - OB  |  IUS/04)
Course Director:
MARIO NOTARI

Classi: 19 (II sem.) - 20 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 19: MARIO NOTARI, Classe 20: MARCO VENTORUZZO


Conoscenze pregresse consigliate
PROPEDEUTICITA'

Il corso di Istituzioni di Diritto Privato è propedeutico al corso 50018 DIRITTO COMMERCIALE


Mission e Programma sintetico
MISSION

Il principale obiettivo formativo del corso - avente ad oggetto gli aspetti essenziali della disciplina delle imprese - consiste nel coniugare l’apprendimento delle nozioni e della disciplina di questo settore del diritto, con lo sviluppo del metodo di analisi giuridica caratteristico delle discipline privatistiche. Ciò implica la capacità di collocare nel sistema giuridico le diverse fattispecie rilevanti, di individuare e cogliere il significato delle regole ad esse applicabili e infine di saperne comprendere la ratio e gli interessi tutelati. Nel perseguimento di questo obiettivo risulta particolarmente significativo il confronto tra gli istituti del diritto civile e quelli del diritto commerciale, nei quali la dinamica imprenditoriale fa emergere la necessità di diverse soluzioni in relazione ai diversi interessi coinvolti in ciascuna fattispecie.

PROGRAMMA SINTETICO
  • Nozioni e categorie di imprese.
  • La disciplina delle imprese commerciali (pubblicità, scritture contabili, rappresentanza, etc.).
  • La disciplina generale delle imprese (azienda, segni distintivi, proprietà intellettuali, concorrenza, contratti d’impresa, titoli di credito, etc).
  • La nozione di società e i tipi di società.
  • Le società di persone.
  • Le società di capitali.
  • Trasformazioni, fusioni, scissioni di società, gruppi e scioglimento.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Conoscere nel dettaglio e comprendere la disciplina italiana delle imprese e delle societa', contenuta nel codice civile e nelle principali leggi collegate.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Analizzare le nozioni giuridiche rilevanti e individuare la disciplina applicabile, in base al testo della legge e alla sua ratio.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Analisi casi studio / Incidents guidati (tradizionali, multimediali)
DETTAGLI
  • Le lezioni frontali rappresentano la principale modalità didattica adottata nel corso, in coerenza con la natura istituzionale dell'insegnamento.
  • Oltre alle lezioni frontali, sono previste sei lezioni/esercitazioni (per un totale di dodici ore) dedicate all'esame di casi ipotetici o liberamente tratti da casi giurisprudenziali, dei quali viene effettuata un'analisi e discussione collettiva in aula. Tali esercitazioni sono quindi finalizzate, non già a trattare nuovi argomenti ripetto a quelli oggetto delle lezioni, bensì a sviluppare le capacità di qualificazione delle fattispecie concrete e di individuazione della disciplina applicabile al caso concreto.

Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •   x  
  • Prova individuale orale
  •     x
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    L’esame si svolge mediante un colloquio orale, avente ad oggetto tutti gli argomenti indicati nel programma e nei testi d’esame. Nel corso del colloquio orale vengono verificati:

    • L’apprendimento delle nozioni e delle regole degli istituti oggetto d’esame.
    • La capacità di esporre tali nozioni e regole con una corretta terminologia tecnica.
    • L'effettiva comprensione del significato degli istituti, della ratio delle regole e degli interessi tutelati.
    •  La capacità di collocare gli istituti nel contesto del sistema giuridico e di effettuare collegamenti con altri istituti del diritto civile e commerciale.

    Il voto comunicato dall’esaminatore al termine del colloquio non può essere rifiutato. Gli studenti possono sostenere una prova scritta parziale durante il periodo di sospensione delle lezioni. La prova scritta:

    • E' facoltativa.
    • Ha ad oggetto la prima parte del programma (costituita dall’intero Volume 1, in tema di impresa, dai capitoli da 1 a 3 del Volume 2, in tema di società in generale e società di perso-ne, nonché dal capitolo 19 del volume 3, in tema di titoli di credito).
    • E' composta da 16 domande a risposta multipla (per le quali viene assegnato 1 punto per ogni risposta esatta) e da 3 domande a risposta aperta (per le quali vengono assegnati fino a 5 punti per ciascuna risposta, fatta precisazione che una delle domande ha ad oggetto la presentazione di un caso ipotetico, molto semplificato, rispetto al quale è chiesto di qualificare la fattispecie e di individuare la disciplina applicabile).
    • Se superata positivamente, esime dal portare alla prova orale la parte oggetto della prova par-ziale; dà un risultato in trentesimi, che fa media aritmetica con il voto conseguito all’orale; vale per gli appelli d’esame sino a luglio (compreso); in caso di mancato superamento della prova orale non può essere nuovamente utilizzata nel successivo appello.

    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    Costituiscono testo d’esame i seguenti volumi (nell'utlima edizione disponibile):

    • G.F.CAMPOBASSO, Diritto commerciale. 1. Diritto dell’impresa, Utet (l’intero volume).
    • G.F.CAMPOBASSO, Diritto commerciale. 2. Diritto delle società, Utet (l’intero volume).
    • G.F.CAMPOBASSO, Diritto commerciale. 3. Contratti. Titoli di credito. Procedure concorsuali, Utet (solo il capitolo 19, che è disponibile su e-learning).
    Modificato il 11/06/2019 10:57