Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Course 2019-2020 a.y.

30426 - BILANCIO - MODULO 1 / ACCOUNTING AND FINANCIAL STATEMENT ANALYSIS - MODULE 1

Department of Accounting

For the instruction language of the course see class group/s below

Go to class group/s: 9 - 10

CLEF (5 credits - I sem. - OBBC  |  SECS-P/07)

Classi: 9 (I sem.) - 10 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 9: LORENZO POZZA, Classe 10: PIETRO ALBERICO MAZZOLA

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Conoscenze pregresse consigliate

Per frequentare con profitto, si suggerisce di possedere le conoscenze degli elementi fondamentali di economia aziendale, mentre non è richiesta alcuna conoscenza approfondita della tecnica contabile di partita doppia.


Mission e Programma sintetico
MISSION

La finalità generale delle aziende si esprime nella capacità di mantenere nel tempo una piena funzionalità (durabilità) e nella capacità di evitare il ricorso sistematico a interventi di sostegno da parte dei soci e/o dei creditori (autonomia). Per operare secondo queste linee guida è necessario raggiungere simultaneamente un equilibrio reddituale, patrimoniale e finanziario, cioè rispettare il principio di economicità. Il rispetto o meno, di tale principio deve essere valutato sulla base di determinazioni quantitative che trovano nel bilancio d’esercizio la loro sintesi più significativa. L’insegnamento si propone di favorire l’apprendimento in merito alla composizione, alla redazione e all’interpretazione del bilancio periodico d’esercizio.

PROGRAMMA SINTETICO

L’insegnamento è impartito in due moduli (1° semestre cod. 30426 e 2° semestre cod. 30427) che costituiscono un unico percorso didattico.I contenuti dell’insegnamento (nel suo complesso, e quindi considerando entrambi i moduli) sono focalizzati sulle seguenti aree tematiche:

  • Il sistema di contabilità generale e la composizione del bilancio d’esercizio.
  • La redazione del bilancio d’esercizio secondo quanto previsto dal codice civile.
  • La valutazione dei valori stimati e congetturati di fine esercizio.
  • Introduzione al bilancio consolidato.
  • L’analisi di bilancio tramite riclassificazione e indici di bilancio.
  • La costruzione del rendiconto finanziario.

Più specificatamente, il primo modulo (cod. 30426) affronta le tematiche che seguono:

  • La composizione del bilancio d’esercizio tramite scritture contabili, le scritture di apertura dei conti e la destinazione del risultato economico.
  • La redazione del bilancio d’esercizio secondo quanto previsto dal codice civile (principi di redazione e schemi di rappresentazione).
  • La valutazione dei valori stimati e congetturati di fine esercizio relativi alle rimanenze di magazzino, ai ricavi e al rischio di credito, alle operazioni in valuta e al rischio di cambio.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Illustrare le nozioni fondamentali sottostanti alla composizione del bilancio di esercizio (equazione di bilancio);
  • Descrivere le principali operazioni di gestione utilizzando il linguaggio contabile della partita doppia;
  • Distinguere gli elementi critici sottostanti alla formazione delle singole scritture in partita doppia;
  • Riconoscere la necessità di svolgere scritture di assestamento nel rispetto del principio di competenza;
  • Elencare ed illustrare i postulati del bilancio di esercizio;
  • Illustrare le logiche alla base degli schemi di bilancio previsti dal Codice Civile;

  • Identificare le problematiche valutative insite nei valori stimati e congetturati;
  • Verificare l’adeguatezza dei processi di valutazione di alcuni valori iscritti in bilancio (rimanenze a magazzino, ricavi, crediti e operazioni in valuta).
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Svolgere scritture contabili in partita doppia inerenti le principali operazioni di gestione.
  • Redigere le principali scritture di assestamento (ammortamento, accantonamento, rilevazione di ratei, risconti, fatture da emettere e da ricevere, rimanenze di magazzino).
  • Comporre un bilancio d’esercizio, nel rispetto del principio di competenza.
  • Riclassificarlo secondo quanto previsto dalla normativa civilistica.
  • Risolvere i problemi di valutazione delle rimanenze a magazzino, applicando differenti metodologie.
  • Formulare ipotesi sul momento in cui sorgono i ricavi di vendita ed i correlati crediti di funzionamento.
  • Analizzare il rischio di credito.
  • Contabilizzare le operazioni in valuta estera e rappresentare il rischio di cambio.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Esercitazioni (esercizi, banche dati, software etc.)
  • Lavori/Assignment individuali
DETTAGLI

Oltre che fornire una buona preparazione in materia di contabilità e bilancio, obiettivo dell’insegnamento è stimolare una progressione nelle competenze che poggi prevalentemente sulla comprensione delle logiche alla base delle metodologie sviluppate e non solo su un apprendimento mnemonico.
Per questo motivo una continua e attenta partecipazione alle lezioni è fortemente consigliata. Anche se non obbligatoria, la frequenza verrà comunque verificata tramite la procedura di Attendance.
La didattica prevede un approccio induttivo-deduttivo alternando l’esposizione di concetti teorici ad applicazioni concrete: in particolare, al termine di ogni sezione principale del corso vengono proposte esercitazioni in preparazione all'esame. Per garantire continuità nel processo di apprendimento, lo studente ha a disposizione slide animate e video didattici utili al ripasso e alla sistematizzazione delle conoscenze esposte durante le lezioni frontali, nonché esercitazioni e test di autovalutazione on line predisposti in modo da facilitare un apprendimento progressivo delle tematiche affrontate a lezione.


Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •     x
  • Assignment individuale (relazione, esercizio, dimostrazione, progetto etc.)
  • x    
    STUDENTI FREQUENTANTI

    L’esame di profitto si svolge esclusivamente in forma scritta, tramite prova generale da sostenere al termine del semestre, secondo quanto previsto dal calendario accademico pubblicato sull’agenda dello studente. Non sono previste prove intermedie.

    • L’esame scritto consente di conseguire una valutazione massima fino a 31 punti.
    • Le prove d’esame sono costruite in modo da valorizzare non solo la capacità di descrivere i concetti teorici alla base dell’insegnamento (ad esempio tramite domande a risposta multipla e a risposta aperta) ma valutare la capacità gli studenti di utilizzare consapevolmente ed efficacemente le conoscenze in rapporto a contesti diversi da quelli abituali, ed essere in grado di affrontare situazioni complesse facendo ricorso, oltre che a conoscenze di tipo tecnico specialistico, alle proprie risorse personali.
    • In particolare, allo studente è richiesto di fornire risposte che dimostrino il raggiungimento di uno o più dei seguenti risultati di apprendimento attesi
      • Conoscenza delle nozioni fondamentali sottostanti alla composizione del bilancio di esercizio (equazione di bilancio).
      • Comprensione delle nozioni relative agli elementi critici sottostanti alla iscrizione degli elementi attivi, passivi, costi e ricavi nel sistema di contabilità generale.
      • Capacità di riconoscere la necessità di svolgere scritture di assestamento nel rispetto del principio di competenza.
      • Conoscenza degli schemi di bilancio.
      • Capacità di elencare ed illustrare i postulati del bilancio di esercizio.
      • Capacità di verificare l’adeguatezza dei processi di valutazione di alcuni valori iscritti in bilancio (rimanenze a magazzino, ricavi e crediti, operazioni in valuta).
    • Altresì, allo studente è richiesto di dimostrare la propria capacità di applicare concretamente le conoscenze trasmesse per affrontare compiti e problemi che si presentano nella pratica professionale, secondo uno o più dei risultati di apprendimento attesi sotto elencati:
      • Predisposizione di scritture contabili in partita doppia inerenti le principali operazioni di gestione.
      • Redazione delle principali scritture di assestamento (ammortamento, accantonamento, rilevazione di ratei, risconti, fatture da emettere e da ricevere, rimanenze di magazzino).
      • Composizione di un bilancio d’esercizio, nel rispetto del principio di competenza.
      • Riclassificazione del bilancio di esercizio secondo quanto previsto dalla normativa civilistica.
      • Risoluzione dei problemi di valutazione delle rimanenze a magazzino, applicando differenti metodologie.
      • Capacità di formulare ipotesi sul momento in cui sorgono i ricavi di vendita ed i correlati crediti di funzionamento.
      • Svolgimento di analisi sul rischio di credito.
      • Contabilizzazione delle operazioni in valuta estera e rappresentazione del rischio di cambio.
    • Ai fini delle modalità di valutazione dell’apprendimento, per incoraggiare la frequenza, gli studenti che seguono il 75% delle lezioni avranno diritto ad un BONUS FREQUENZA pari a 0,5 punti, che si aggiungerà al punteggio massimo conseguibile nella prova d’esame generale che sarà pari a 30,5. Tale scelta nasce dalla convinzione che frequentare le lezioni scoraggia un apprendimento mnemonico e stimola capacità di ragionamento autonomo. 
    • Agli studenti frequentanti e non frequentanti che si impegnano in un percorso di apprendimento continuo è offerta la possibilità di ottenere un BONUS ASSIGNMENT che offre il seguente vantaggio: nelle prime due prove generali del corrente anno accademico (gennaio e febbraio 2020) si considera svolto con esito integralmente positivo, un esercizio della prova d’esame (scelto dai docenti) del valore di 3 punti, senza alcuna penalizzazione in termini di tempo di svolgimento dell’intera prova d’esame. Ciò comporta un duplice vantaggio:
      • 3 punti automaticamente assicurati all’esame (cui può aggiungersi il bonus frequenza di 0,5 punti).
      • Maggior tempo per svolgere gli altri esercizi componenti il testo d’esame. 
        Il BONUS ASSIGNMENT è riconosciuto agli studenti che svolgono in autonomia:
        1. tutte le esercitazioni on-line previste a calendario ottenendo un punteggio pari o superiore al 70% (media calcolata sul voto più alto di ogni esercitazione);
        2. almeno 9 test a casa su 10, rispettando le date di consegna pubblicate con apposito avviso, ottenendo un punteggio medio pari o maggiore al 70%; chi effettua 10 test a casa su 10 vedrà calcolata la media sui 9 test con punteggio maggiore;
        3. i due testi in classe previsti a metà calendario (dopo 1^ int.) e al termine delle lezioni, ottenendo un punteggio medio pari o maggiore al 70%.
      • Obiettivo di questo BONUS è stimolare uno studio “in continuità” che prevede il seguente percorso:
        • frequentare le lezioni,
        • studiare gli argomenti a programma,
        • svolgere le esercitazioni ripetendole più volte per capire gli errori commessi (in questo modo sarà facile raggiungere il punteggio minimo previsto per l’ottenimento del bonus),
        • affrontare e superare i test on-line (un solo tentativo con punteggio valido ai fini dell’ottenimento del BONUS),
        • ­dimostrare le conoscenze acquisite superando due brevi in-class test posizionati a metà e a fine programma (tali in-class test si focalizzano su concetti basic che uno studente diligente deve assolutamente dimostrare di conoscere).
    • Il BONUS ASSIGNMENT è utilizzabile solo nel primo e/o nel secondo appello. 
    • Gli studenti che non intendono partecipare a questa nuova opportunità di apprendimento non subiscono alcuna penalizzazione, nel senso che svolgono tutti gli esercizi contenuti nella prova d’esame generale.
    STUDENTI NON FREQUENTANTI

    Le regole previste per gli studenti non frequentanti sono identiche a quelle previste per gli studenti frequentanti, pertanto, essi – anche se non frequentanti – potranno beneficiare del BONUS ASSIGNMENT. Va da sé che l’ottenimento del bonus è vincolato alla loro presenza fisica in aula il giorno in cui si svolgeranno i due in-class test prima descritti.
     

    Studenti in debito d'esame
    Gli studenti in debito dovranno sostenere l’esame portando il programma del corrente anno accademico e potranno beneficiare del BONUS ASSIGNMENT rispettando le medesime regole previste per gli studenti in corso. A tal fine dovranno iscriversi ad una delle 10 classi in cui viene erogato l’insegnamento e attenersi al calendario e alle scadenze previste per tale classe.


    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    Il contenuto del programma è approfondito nei seguenti libri di testo:

    • Basic Financial Accounting - a cura di Lombardi Stocchetti G. - Guerini Next, Milano, 2019 (NUOVA EDIZIONE);
    • Valutazioni di bilancio - a cura di Lombardi Stocchetti G. - Pearson, Milano, 2018 (EDIZIONE AGGIORNATA a quanto disposto dal D.Lgs. 139/2015 e dai nuovi principi OIC);
       

    Ulteriore materiale didattico (SLIDE, ESERCIZI, VIDEO DIDATTICI, ESERCITAZIONI E TEST ON-LINE) è disponibile tramite accesso alla piattaforma Blboard dell’Università.

    Gli studenti che intendono esercitarsi svolgendo esercizi aggiuntivi rispetto a quanto disponibile sulle piattaforme on-line possono utilizzare i seguenti testi (entrambi i volumi raccolgono esercizi tratti da prove d’esame degli anni precedenti):

    • Le rilevazioni contabili: esercizi - a cura di Lombardi Stocchetti G., Merlotti E., Paris P. - EGEA Milano, 2019.
    • Le valutazioni di bilancio e il bilancio consolidato: esercizi - a cura di Lombardi Stocchetti G., Merlotti E., Paris P. - Egea, Milano, 2019.

     

    Tali volumi raccolgono esercizi tratti da prove d’esame degli anni precedenti.

    Modificato il 31/05/2019 10:49