Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Course 2020-2021 a.y.

30066 - ECONOMIA - MODULO 2 (MACROECONOMIA) / ECONOMICS - MODULE 2 (MACROECONOMICS)

Department of Economics


For the instruction language of the course see class group/s below

Go to class group/s: 9 - 10

CLEF (8 credits - II sem. - OBBC  |  SECS-P/01)
Course Director:
GIUSEPPE FERRAGUTO

Classi: 9 (II sem.) - 10 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 9: MICHELA BRAGA, Classe 10: MICHELA BRAGA

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Conoscenze pregresse consigliate

E' consigliata una conoscenza dei concetti microeconomici di base che è di solito possibile acquisire tramite la frequenza di un corso introduttivo di Microeconomia.


Mission e Programma sintetico
MISSION

Il corso, dedicato all'analisi del sistema economico nella sua dimensione aggregata, introduce gli schemi teorici necessari per comprendere le determinanti della dinamica di importanti variabili macroeconomiche e mira a mettere in grado gli studenti di interpretare e prevedere l'evoluzione dell'ambiente esterno alle imprese ed alle organizzazioni presso cui si svolge la loro futura attività lavorativa.

PROGRAMMA SINTETICO
  • Elementi di contabilità nazionale.
  • Il mercato dei beni e il mercato della moneta e delle attività finanziarie.
  • Equilibrio macroeconomico e politiche macroeconomiche in una economia chiusa.
  • La disoccuppazione.
  • L'inflazione.
  • L'economia aperta, la bilancia dei pagamenti e il tasso di cambio.
  • Il debito pubblico.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Comprendere il modo in cui le principali variabili macroeconomiche sono definite e misurate.
  • Illustrare le determinanti dei livelli di reddito, inflazione e disoccupazione di un'economia.
  • Spiegare come le politiche macroeconomiche, monetarie e fiscali, e altri shock esplicano i loro effetti sull'economia.
  • Distinguere tra gli effetti che tali shock e politiche esercitano a seconda del regime di tasso di cambio cui una nazione aderisce.
  • Descrivere le reciproche interazioni tra sviluppi nei mercati finanziari e variazioni dell'equilibrio macreconomico di un paese.
  • Identificare le cause della sostenibilità, o della insostenibilità, dei disavanzi (di bilancio pubblico, nei conti con l'estero, ecc.) di un paese, e le relative conseguenze.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...

Applicare le conoscenze acquisite per valutare la prevedibile evoluzione dell'ambiente esterno all'impresa o organizzazione con cui collabora. In particolare:

  • Predire l'impatto delle decisioni delle banche centrali sul prevedibile corso futuro di tassi di interesse, reddito, domanda, ecc..
  • Predire l'impatto degli annunci di politica fiscale e di altri shock sulle stesse variabili.
  • Esaminare e comparare previsioni economiche e pareri sull'evoluzione delle principali variabili macroeconomiche rinvenibili nei principali siti ed organi di informazione economica, e utilizzare l'esito di tale esame e comparazione nelle proprie deicisioni (di investimento, scelte di portafoglio, ecc.).

Modalità didattiche
DETTAGLI

Oltre alle tradizionali lezioni frontali, il corso prevede otto esercitazioni (alcune svolte dal docente, altre dal Tutor assegnato a ciascuna classe) in cui i concetti studiati a lezione vengono impiegati per rispondere a domande, e risolvere problemi, simili a quelli di cui consistono le prove scritte. Ogni settimana, e comunque prima che si inizi a trattare in classe ciascuno dei vari argomenti inclusi nel programma, viene pubblicata nella pagina del corso cui gli studenti hanno accesso tramite piattaforma Bboard una lista - commentata, anche per renderne chiaro il collegamento con quanto discusso in classe - di link ad articoli di attualità  apparsi spesso solo pochissimi giorni prima su mezzi di informazione internazionali e sui principali blog di economia aventi ad oggetto i temi che sono trattati di lì a poco a lezione (ad esempio: il policy-mix annunciato dall'Aministrazione Trump e il tasso di cambio tra l'euro e il dollaro; cosa ci dice la curva dei rendimenti che prevale oggi in Europa circa il prevedilbile andamento futuro dell'attività economica e dei tassi di interesse nel continente; ecc.). Alcune di queste letture - tutte volutamente in lingua inglese, di modo da familiarizzare i nostri studenti con l'inglese dell'economia sin dall'inizio - vengono utilizzate dai docenti durante le lezioni, come 'caso studio' utile a mostrare la rilevanza dei modelli introdotti a lezione per interpretare gli eventi economici correnti; su altre, comunicate in anticipo agli studenti, vertono dei quiz che si tengono al termine delle tradizionali prove scritte.


Metodi di valutazione dell'apprendimento
STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

Al fine di verificare il conseguimento dei risultati di apprendimento specificati più sopra, sono previste prove scritte – a scelta dello studente, due prove parziali (marzo; maggio o giugno), oppure un’unica prova generale a fine corso – comprendenti domande cui gli studenti devono fornire risposte motivate e miranti a verificare che essi abbiano acquisito familiarità con il vocabolario e i principali modelli della macroeconomia, nonché una comprensione del modo in cui assetti istituzionale diversi e ipotesi alternative circa il comportamento degli agenti economici influiscono sull’equilibrio macroeconomico di una nazione.

  • Al termine della prima prova parziale (marzo) e al termine della seconda, ovvero di quella di generale (maggio o giugno), gli studenti che decidano di farlo possono sostenere due quiz comprendenti ciascuno cinque domande con risposte a scelta multipla su alcune letture su temi macroeconomici di attualità, miranti a verificare l’acquisizione della capacità di utilizzare i concetti e modelli discussi nel corso del semestre per interpretare e valutare in modo critico il dibattito macroeconomico corrente.
  • La valutazione finale degli studenti è ottenuta aggiungendo alla media dei punteggi conseguiti nelle due prove parziali, ovvero al punteggio riportato nella prova generale (massimo 30/30), la somma dei punteggi riportati nei quiz (al più 0.75/30 per quiz) che lo studente abbia deciso di sostenere. Benché la partecipazione ai quiz sia facoltativa, essa è precondizione per l’attribuzione della lode.  Non ci sono differenze nelle modalità d'esame previste per studenti frequentanti e non frequentanti.

Materiali didattici
STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI
  • O. BlLANCHARD, A. AMIGHINI, F. GIAVAZZI, Macroeconomia – Una prospettiva europea, Il Mulino, 2016.
  • G.FERRAGUTO, Macroeconomia - Esercizi e problemi, 2018, Egea, quinta edizione.
  • Ulteriori letture di approfondimento, su argomenti di attualità, sono rese disponibili nel corso dello svolgimento del programma nella piattaforma Bboard (letture opzionali).