Info
Logo Bocconi

Course 2018-2019 a.y.

20163 - GESTIONE DEI RISCHI E VALORE NELLE BANCHE E NELLE ASSICURAZIONI / RISK MANAGEMENT AND VALUE IN BANKING AND INSURANCE

FIN
Department of Finance


For the instruction language of the course see class group/s below

Go to class group/s: 15 - 16 - 17

FIN (6 credits - II sem. - OB  |  3 credits SECS-P/11  |  3 credits SECS-S/06)
Course Director:
ANDREA SIRONI

Classi: 15 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 15: ANDREA CESARE RESTI

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Prerequisiti

Per una frequenza efficace del corso, è consigliata la conoscenza delle nozioni fondamentali di statistica, descrittiva ed inferenziale, di economia del mercato mobiliare e degli intermediari finanziari (tra gli altri i concetti di duration e convessita' dei titoli obbligazionari ed il CAPM, le natura e le caratteristiche degli strumenti derivati) e di matematica finanziaria (in particolare, i regimi di capitalizzazione).


Mission e Programma sintetico
MISSION

Il corso si propone di analizzare i problemi connessi alla gestione - finanziaria e non - delle banche e delle imprese di assicurazione. In particolare, l'analisi si sviluppa lungo i seguenti principali filoni: • Il ruolo e le peculiarità della gestione dei rischi nelle istituzioni finanziarie. • Gli obiettivi, le applicazioni e le caratteristiche tecniche dei modelli per la misurazione e la gestione dei rischi. • La gestione del capitale e il processo di creazione di valore all'interno delle istituzioni finanziarie. • Le peculiarità gestionali delle compagnie assicurative e i rischi da fronteggiare. • Le tipiche forme di trasferimento del rischio assicurativo.

PROGRAMMA SINTETICO
  1. La gestione attivo-passivo e il rischio di interesse nelle istituzioni finanziarie.
  2. I tassi interni di trasferimento dei fondi.
  3. I rischi di mercato: modelli di misurazione e logiche di gestione.
  4. Il rischio di credito: modelli di misurazione e logiche di gestione.
  5. La regolamentazione del capitale: le normative di Basilea.
  6. La gestione del capitale e la creazione di valore nelle istituzioni finanziarie.
  7. I rischi assicurativi. Le riserve tecniche e il capitale.
  8. Il trasferimento dei rischi attraverso la riassicurazione e l’emissione di Insurance Linked  Securities.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Comprendere i diversi tipi di rischio assunti dalle banche e dalle compagnie assicurative
  • Comprendere la logica e i meccanismi sottostanti il trasferimento dei fondi mediante tassi interni nelle banche
  • Discutere criticamente le ipotesi, i limiti, la logica sottostante e gli aspetti tecnici relativi ai modelli di misurazione dei rischi delle istituzioni finanziarie
  • Confrontare vantaggi e svantaggi dei modelli alternativi per la misurazione del rischio di interesse, del rischio di liquidità, dei rischi di mercato, del rischio di credito e del rischio operativo delle banche
  • Comprendere la logica sottostante la regolamentazione del capitale nelle banche, le caratteristiche tecniche della stessa e la sua evoluzione recente successiva alla crisi finanziaria
  • Comprendere le logiche sottostanti i meccanismi di allocazione del capitale e di creazione di valore nelle banche
  • Discutere criticamente il ruolo delle riserve tecniche e del capitale nelle compagnie assicurative e le relative regole di vigilanza prudenziale
  • Comprendere le diverse modalità di trasferimento del rischio assicurativo ai mercati finanziari
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Calcolare il repricing gap e il duration gap di un portafoglio di attività e passività bancarie
  • Stimare il VaR di un portafoglio di titoli utilizzando modelli di misurazione alternativi
  • Effettuare il backtesting dei risultati di misure di VaR utilizzando diversi tipi di test
  • Misurare la PD di un’impresa utilizzando modelli e tecniche alternative
  • Stimare la redditività corretta per il rischio e il pricing corretto per il rischio di una esposizione creditizia sulla base del relativo VaR
  • Valutare l’adeguatezza patrimoniale di una banca sulla base della regolamentazione prudenziale
  • Valutare l’adeguatezza patrimoniale di una compagnia assicurativa sulla base delle regole di Solvency II

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Testimonianze (in aula o a distanza)
  • Esercitazioni (esercizi, banche dati, software etc.)
  • Altre attivita' d'aula interattive (role playing, business game, simulation, online forum, instant polls)
DETTAGLI
  • Testimonianze: è prevista la testimonianza di uno o più operatori di mercato relativa a uno degli argomenti trattati durante il corso
  • Esercitazioni: al termine di ogni sessione didattica è previsto lo svolgimento di alcuni esercizi e quesiti che saranno discussi in aula
  • Altre attività: simulazioni. E' prevista la possibilità di utilizzare una simulazione su excel su argomenti quali le simulazioni Monte Carlo e sulle performance corrette per il rischio

Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •   x x
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    Ogni studente può scegliere fra due opzioni:

    • Due esami scritti: un esame intermedio a metà del corso, relativo alle prime 12 sessioni (tutte di banking), e l'altro alla fine del corso, relativo alle restanti sessioni (8 di banking e 4 di insurance). Il voto finale è una media dei due voti. E' necessario un voto minimo pari a 16 per ognuno dei due esami intermedi. La valutazione ottenuta nella prima prova parziale resta valida unicamente fino all’ultimo appello del 2019. La consegna della seconda prova parziale implica l'impossibilità di avvalersi della prima prova parziale anche in un successivo appello.
    • Un unico esame scritto alla fine del corso, relativo all'intero programma.

    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI
    • A. Resti e A. Sironi, Rischio e valore nelle banche, Milano, EGEA, 2008.

    Materiale didattico a cura dei docenti disponibile nel sito del corso.

    Modificato il 04/07/2018 10:53

    Classes: 16 (II sem.) - 17 (II sem.)
    Instructors:
    Class 16: ANDREA SIRONI, Class 17: ANDREA SIRONI

    Class group/s taught in English

    Prerequisites

    In order to successfully attend the course, students are expected to know the basics of: • descriptive and inferential statistics (mean, standard deviation, correlation, variance-covariance matrices, main statistical distributions, linear multivariate regressions, etc.); • investments (bond duration and convexity, capital asset pricing model, etc.); • financial mathematics (different compounding regimes, etc.); • financial markets and institutions (roles and activities of banks and main features of their balance-sheet, basic concepts of financial institutions supervisory policy, etc.); • derivatives (basic concepts related to forward transactions, options, futures, etc.).


    Mission & Content Summary
    MISSION

    The course aims at analyzing the problems connected with both the financial and the non-financial management of banks and insurance companies. Namely, this analysis is carried out along the following streams: • The role and peculiarities of risk management in financial institutions. • The objectives, applications and technical features of risk measurement and management models: interest rate risk, market risk, liquidity risk, credit risk and operational risk. • Capital regulation: recent evolution and problems posed by the recent financial crisis. • Capital management and the process of value creation in financial institutions. • Risk management peculiarities of insurance companies. • Supervisory policies on financial and insurance institutions, with a focus on internal controls and organizational and capital adequacy.

    CONTENT SUMMARY
    • Introduction. Interest rate risk measurement, management. Internal transfer rates (ITR).
    • Value at Risk models for the measurement of market risks
    • Backtesting VaR models
    • Credit risk: discriminant analysis and other scoring models.
    • Credit risk: capital market approaches for estimating PDs (Merton model and KMV).
    • Loss given default and recovery risk.
    • Rating systems & Applications of credit risk models.
    • Operational risk: measurement, management and capital requirements.
    • Capital regulation: Basel I and Basel II.
    • Credit portfolio models: Credit Metrics and Credit Risk+.
    • Credit counterparty risk: measurement and mitigation.
    • Liquidity risk: funding risk and the liquidity regulatory requirements.
    • The financial crisis and the Basel III reform.
    • Capital allocation, cost of capital and value creation in financial institutions.
    • Risk management of insurance companies: Implementing practices
    • Risk mapping and risk quantification (insurance).
    • Risk governance and reporting transparency (insurance).

    Intended Learning Outcomes (ILO)
    KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
    At the end of the course student will be able to...
    • Understand the different types of risks faced by banks and insurance companies
    • Understand the underlying logic and mechanisms of internal transfer funding within banks
    • Critically discuss the underlying assumptions, logic and technical aspects of alternative risk measurement models for financial institutions
    • Compare the pros and cons of alternative models for the measurement of interest rate, liquidity, market, operational and credit risk of a bank
    • Understand the underlying logic of bank capital regulation, its technical features and its recent evolution following the financial crisis
    • Critically discuss the problems associated to risk governance and reporting within an insurance company
    • Understand the underlying logic and technical aspects of prudential regulation in insurance companies
    APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
    At the end of the course student will be able to...
    • Compute the repricing and duration gap of a portfolio of banking assets and liabilities
    • Estimate VaR for a portfolio of securities using alternative measurement models
    • Backtest the results of a VaR model using alternatives types of tests
    • Estimate the PD of a counterparty using alternative models and techniques
    • Measure expected loss and unexpected loss for a portfolio of credit exposures
    • Estimate risk adjusted performance and risk adjusted pricing of a credit exposure based on credit VaR
    • Assess the capital adequacy of a bank based on a regulatory perspective
    • Estimate cost of capital and value creation within a financial institution
    • Apply capital allocation techniques in a bank using alternative models
    • Map and quantify risks within an insurance company
    • Properly asses the capital adequacy of an insurance company from a regulatory (Solvency II) perspective

    Teaching methods
    • Face-to-face lectures
    • Guest speaker's talks (in class or in distance)
    • Exercises (exercises, database, software etc.)
    • Interactive class activities (role playing, business game, simulation, online forum, instant polls)
    DETAILS
    • Guest speaker's talks: a practitioner will be invited to give a presentation on a specific topic
    • Each session will have a final part during which a number of recap questions and exercises will be discusses in class
    • During the course two simulations based on excel may be discusses in class. They will concern Monte Carlo simulations and Risk Adjusted Performance for market risks

    Assessment methods
      Continuous assessment Partial exams General exam
  • Written individual exam (traditional/online)
  •   x x
    ATTENDING AND NOT ATTENDING STUDENTS

    Each student can choose between two alternative options:

    • Take two written exams, one midway through the course, covering the half of the course, the other at the end of the course, covering the second part of the course. The final grade is a simple average of the two grades. A minimum of 16 for each of the two exams is needed to get the final grade. The average is rounded to the next integer (for example 21.5 becomes 22). The grade of the first mid-term will only be valid up until the last session of the academic year (November session). If you hand in the second partial exam, then you are not allowed to use the grade of the first partial exam for future exam sessions.
    • Take only a final written exam, based on the material covered during the entire course.

    Teaching materials
    ATTENDING AND NOT ATTENDING STUDENTS
    • A. RESTI, A. SIRONI, Risk Management and Shareholders' Value in Banking, John Wiley, 2007.

    To do: chapters 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 17, 18, 19, 20, 21, 23, 24.

    Last change 05/09/2018 10:40